lunedì 3 luglio 2017

Preferiti di Maggio/Giugno 2017

Hola tesori!
Oggi vi voglio parlare dei miei preferiti dei due mesi appena passati, ovvero Maggio/Giugno 2017!


Beauty
Il prodotto Beauty  preferito è un rossetto della linea ColorTrend dell'Avon nella colorazione Deluxe.
Deluxe è un bordeax tendente al viola, se si è troppo bianchi stona parecchio, ma con un pochino di abbronzatura è il top!
Colore davvero meraviglioso, Pieno ed è molto confortevole sulle labbra!
In più costa veramente pochissimo, solo 2,95€!
Un affarone!

Film/Serie TV.
 Ho tutte le serie tv che riprendono in autunno, quindi ne ho voluto terminare che avevo lasciato in sospeso dallo scorso anno: 
Castle.
L'ultima stagione mi è piaciuta tantissimo, ricca di colpi di scena e che mi ha tenuto con il fiato sospeso in attesa di scoprire l'assassino e i motivi per cui ha ucciso.
Però trovo che il finale sia stato deludente;
Ci hanno parlato di Loksat e di chi c'era dietro per tutte le stagione e alla fine in quattro e quatr'otto è finito tutto;
Insomma, la scoperta di tutto ciò è arrivata subito e l'hanno sconfitto in due secondi.. mi aspettavo un finale di serie un po' più movimentato.


Libro:
Ho letto diversi libri in questi mesi;
Ora che ci penso ne ho letto davvero tanti e devo ammettere che avere il kindle rende il tutto più velocizzato perché in qualsiasi momento lo prendo e inizio a leggere, incurante di ciò che mi circonda.. anche durante la notte (gli occhi non ringraziano, visto che la maggior parte mi stufo di mettere gli occhiali e senza mi vengono dei mal di testa assurdi, ma per i libri questo e altro 😜).

Iniziamo con Tutta Colpa di quel bacio di Cassandra Rocca

Fuggita da Londra con il cuore infranto, Emily si è trasferita a New York, dove ha deciso di buttarsi a capofitto nel lavoro, unico settore nel quale sembra avere successo. Con gli uomini ha chiuso, questa è una certezza, ma purtroppo San Valentino è alle porte e l'agenzia Event Planner per cui lavora è sommersa di richieste a tema a cui lei deve rispondere. A complicare le cose arriva Matthew Cohen, proprietario di una linea di navi da crociera, nonché sua vecchia conoscenza: è stato il primo due di picche della storia sentimentale di Emily. A causa di Matt, ora si ritrova invischiata nell'organizzazione di quello che è diventato l'evento più romantico del momento: "La Crociera degli innamorati". Come se non fosse abbastanza deprimente ritrovarsi a bordo, single, in mezzo a tutte quelle coppie felici, Emily dovrà fare i conti anche con la presenza scomoda di Matt, così magnetico, sicuro di sé e deciso a dimostrarle che un uomo e una donna possono stare bene insieme anche senza alcun coinvolgimento emotivo. L'attrazione tra loro è innegabile e la tentazione è forte, ma Emily non vuole soffrire di nuovo: quel viaggio, così saturo di sentimenti e passione, sta risvegliando in lei desideri ai quali credeva di aver rinunciato per sempre, rendendola vulnerabile. Innamorarsi di un uomo che non crede nell'amore sarebbe davvero un terribile errore. Oppure no?


Tutta Colpa del Soci@l di Cinzia La Commare.

 I social network sono ingannevoli, Ellie l’ha sempre pensata così e ha sempre ritenuto che non ci si possa fidare dei profili che li popolano. Per questo non aveva mai accettato nessuna delle richieste d’amicizia maschili che arrivavano a centinaia ogni settimana. Eppure lei sui social aveva basato il suo lavoro, dando vita al Pink Line: uno dei siti internet più seguiti di New York. Lavoro che, tra passerelle, concerti, articoli da redigere e una redazione da coordinare, la assorbe completamente. Non ha tempo per l’amore, e al contrario della sua schiera d’amiche non è mai stata un’inguaribile romantica. Per questo, due anni prima aveva lasciato Daniel, ma aveva commesso l’errore di farlo tramite facebook e da quel momento, a detta sua, i social le si erano rivoltati contro causandole un’infinità di improbabili problemi. Uno di questi era Dave Mitchell, musicista dal profilo social di dubbia veridicità e assolutamente intestardito a voler chattare con lei a tutti i costi. Un’irriducibile capace di tenerle testa in un modo che la indispone, ma che, al tempo stesso, non le permette di trattenersi dal ribattere volta dopo volta.

Dave, d’altro canto, ostinato lo era da sempre; la perseveranza con cui inseguiva la musica ne era un chiaro esempio. Era finito ad avere un account facebook quasi per caso, e nello stesso modo era incappato nel profilo di Ellie, così come era successo con tutte le altre donne prima di lei. Solo che Ellie era diversa dalle altre, oppure fingeva di esserlo. Convinto di questo, Dave aveva fatto una scommessa e intendeva vincerla.

E se il destino si rivelasse più abile di un giocatore d’azzardo?




Scia di Sangue di Karin Slaughter.

Quando il cadavere di un ex poliziotto viene trovato in un cantiere abbandonato di Atlanta, l'agente speciale Will Trent capisce subito che quello potrebbe essere il caso più rischioso di tutta la sua carriera. Una scia di impronte insanguinate rivela che c'era qualcun altro sulla scena del crimine, una donna, ferita, che ha lasciato quel luogo di morte ed è svanita nel nulla. Non solo: quella donna appartiene al suo passato. L'indagine si fa ancora più delicata quando si scopre che il proprietario del cantiere è Marcus Rippy, uno dei personaggi più influenti e chiacchierati della città, una stella del basket con agganci politici e uno stuolo di avvocati pronti a difenderlo anche dalle accuse più infamanti. Come quella di stupro, con cui Will ha tentato invano di incastrarlo qualche tempo prima. Quello che Will deve decifrare è un rompicapo pericoloso, perché ogni rivelazione potrebbe distruggere la sua carriera e le persone a cui tiene. Ma non ha scelta. E quando Sara Linton, il nuovo medico legale del Georgia Bureau of Investigation e sua compagna, gli spiega che la donna scomparsa ha solo poche ore di vita prima di morire dissanguata, sa cosa deve fare.

L'attesissimo ritorno della serie più popolare di Karin Slaughter, un thriller perfettamente bilanciato nelle sue componenti psicologiche e investigative, elettrizzante, complesso e senza respiro.
Certi legami non si possono spezzare. Certi segreti, invece, possono distruggere.





Lettere di Regine di Leila Awad.

Bianca Lancia di Monferrato, Elisabetta Woodville, Lucrezia Borgia, Caterina d’Aragona, Anna Bolena, Anna d’Austria, Giuseppina de Beauharnais. Sette signore della Storia, donne, madri, amanti, ognuna con una propria vita da raccontare e lasciare ai posteri. Questa raccolta di lettere immaginarie vuole cristallizzare i loro ultimi momenti, con uno sguardo al passato e un pensiero verso il futuro che non vivranno, ma che non le dimenticherà. Quattro di loro scrivono ai propri figli, due ai mariti ed infine una, l'unica a non essere regina consacrata, scrive al mondo, ai posteri, indistintamente, perché ognuna di queste donne ha un messaggio da lasciare e orecchie pronte ad ascoltarlo.



Questi sono esattamente gli ultimi libri letti in ordine cronologico.
Sono una persona a cui piace leggere diversi generi e mi piace tantissimo passare da un genere ad un altro.
Sto cercando altri libri da acquistare nel kindle store perché sto rivalutando parecchio questa modalità di lettura e poi, ci stanno tantissimi libri nel dispositivo e non pesa praticamente nulla!
In teoria, prima dell'acquisto di eventuali libri devo ancora leggere quelli cartacei che ho acquistato a metà maggio che non ho ancora sfiorato 😌😜.
Intanto io vi lascio e...al prossimo post :)


1 commento:

  1. Quel rossetto è meraviglioso 😍
    Segno assolutamente i titoli dei libri, soprattutto quello "Scia di Sangue" ❤

    RispondiElimina